Login
Sei qui: Home

Articoli

Filtro
  • Responsabilità delle agenzie di rating: esclusa la giurisdizione italiana

    Nel caso in cui l'agenzia di “rating” non ha sede in Italia è esclusa la giurisdizione del giudice italiano per la domanda di risarcimento del danno derivante da perdita patrimoniale ingiustamente cagionata all'investitore per errata attribuzione del “rating” dei titoli oggetto dell'operazione di acquisto.

    Così si sono espresse le Sezioni Unite della Suprema Corte di Cassazione con la sentenza 22 maggio 2012, n. 8076 in forza della quale il luogo in cui si è verificato il fatto illecito deve identificarsi con la sede legale della società di "rating", quale criterio di collegamento ai fini della determinazione della giurisdizione.

  • Class Action contro Equitalia

    La Cassazione da il via libera alla class action contro Equitalia.Le cose si fanno un po' più semplici per i cittadini alle prese con le cartelle esattoriali di Equitalia. A dispetto di quanto finora sostenuto dalle amministrazioni finanziarie, è infatti possibile esperire la class action anche nei procedimenti tributari, purché i motivi di impugnazione siano i medesimi per tutti i ricorrenti. Lo stabilisce la Corte di Cassazione, con sentenza n. 4490 del 22 febbraio 2013. In precedenza si riteneva che si dovesse escludere l'ammissibilità di azioni collettive per la contestazione delle cartelle di pagamento considerate illegittime, in base al disposto di cui all'art. 18 del D.Lgs. 546 del 1992 ai sensi del quale «ogni atto autonomamente impugnabile può essere impugnato solo per vizi propri».

Condividi su:

Share to Facebook Share to Twitter Share to Linkedin Share to Myspace Share to Delicious Share to Google 

Consulenza online